Cose particolari da fare a Roma

*Inizio momento amarcord*

Ah, mi ricordo quando iniziai a conoscere realmente l’urbanistica di Roma. Avevo appena 19 anni e facevo la volontaria per il Servizio civile nazionale, lavoro che consisteva nell’assistere persone non vedenti sparse per tutta Roma.

Grazie a ciò ebbi l’occasione di visitare quartieri esotici come Torrevecchia, o rimanere deliziata di fronte alla scoperta che la zona Laurentina non era in aperta campagna come immaginavo (non lo so perché, ok) ma si trovava accanto all’Eur.

*Fine momento amarcord*

Ma adesso Roma non ha più segreti per me! Ah! Ce l’ho in pugno, tanto che mi bullo di conoscere posti addirittura fuori dai tracciati turistici. E li condivido pure, perché come insegna Into the wild la felicità va condivisa, altrimenti si finisce per morire a causa di una bacca velenosa.

 

LA PICCOLA LONDRA

_20180221_194952

Tutti coloro che hanno visitato via Bernardo Celentano, collocata nel quartiere Flaminio, la definiscono la Notting Hill romana. E in effetti non c’è modo migliore di descriverla, con quei suoi gradini che portano a casette colorate a schiera, davanti alle quali si aggirano persone munite di telefoni e aria furtiva. No, non stanno progettando una rapina, vogliono solo materiale per il loro Instagram; ma il fatto è che la via in questione è privata – ci si accede tramite un cancello che però non è mai chiuso a chiave – e taluni abitanti guardano a queste incursioni con aria torva. Direi che è una gita perfetta, dato che offre la possibilità di “fare irruzione” in un posto particolare e di avere così anche una bella scarica di adrenalina.

Dove mangiare: l’adrenalina mette fame, e per fortuna a un tiro di schioppo dalla Piccola Londra si trova Tiepolo (Via Giovanni Battista Tiepolo, 3), uno dei miei locali preferiti.

_20180221_200740.JPG

È specializzato nelle baked potatoes, ma si trovano piatti di tutti i tipi, anche vegetariani; comunque la menzione speciale va alla torta di carote e quella al cioccolato, madonna santo dio non mi ci fate pensare. Meno male che ha anche prezzi decisamente a portata di mano, altrimenti ci avrei dilapidato un patrimonio.

 

SANTA MARIA DELLA PACE

sibille-02-1024x680.png

Ovvero quanto il sacro si unisce al profano. Perché basta andare all’interno della caffetteria del Chiostro del Bramante per poter ammirare da vicino, seppur attraverso una vetrata, gli affreschi di Raffaello presenti sulle volte di Santa Maria della Pace (Arco della Pace, 5). A differenza della Piccola Londra, bisogna pagare una consumazione per poter accedere alla vista privilegiata, ma potreste provare anche qui il brivido del rischio: basta infilarsi nella caffetteria con ostentata sicumera e gettare un’occhiata ai famosi affreschi. Ma se non ve la sentite (lo capisco, ci vuole davvero coraggio), sedetevi e prendete una cheesecake: una delle migliori mai assaggiate – ho una certa inclinazione verso i dolci, nel caso non si fosse capito -.

 

I LOTTI DELLA GARBATELLA

_20180221_194933

 Il quartiere della Garbatella è una sorta di matrioska: già di suo è un posto suggestivo, ma poi al suo interno presenta mille altri luoghi più piccoli ma altrettanto interessanti, come i lotti. Dietro piazza Benedetto Brin si estende infatti questa zona nata per ospitare i lavoratori del nuovo porto fluviale; in seguito il progetto venne modificato, particolare che non ha intaccato l’atmosfera conviviale di questi palazzi che abbracciano orti e piazzette con panchine. Proprio il classico scenario in cui ti immagini vecchietti che giocano a bocce, o una matrona stile Anna Magnani che urla dalla finestra “Sali su che te gonfio” al figlioletto scapestrato.

Dove mangiare: anche se si trova nello stesso quartiere dei lotti, non è propriamente a due passi, ma vale la pena andare a Il secchio e l’olivaro (Via delle Sette Chiese, 188). Il piatto forte sono le bruschette, sopra ci mettono qualsiasi cosa riusciate a immaginare. Prezzi abbordabilissimi ma andateci per tempo, perché non si può prenotare (apre dalle 19).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...