Film veneziani

Sono stata due volte a Venezia e non posso dire di conoscerla come le mie tasche, ma ci sono affezionata. La prima volta l’ho visitata in camposcuola, tre giorni guidati da una sola ossessione: posare in foto con dei gondolieri.

Ovviamente ce l’ho fatta. Non per vantarmi, ma quando mi metto in testa di raggiungere obiettivi così importanti ci riesco sempre. No, non allegherò la foto perché avevo 17 anni, mi truccavo male e pertanto ero brutta come un debito.

La seconda volta ci sono stata con Erika, una mia amica molto impertinente che mi ha rimproverata per la quantità di tisane al finocchio e spritz che ho ingollato. Nel frattempo ho cercato di far coincidere tre diverse immagini di Venezia: quella nuova, quella dei miei 17 anni offuscati dall’ossessione di cui sopra, e infine quella vista in alcuni film. Perché ok, Venezia è bella ma non ci vivremmo… e allora godiamocela sullo schermo.

 

A VENEZIA… UN DICEMBRE ROSSO SHOCKING

 Immagine correlata

 

Il film in inglese si chiama “Don’t look now”, ma la traduzione italiana l’ha trasformato in un titolo talmente kitsch da fare il giro e diventare quasi suggestivo.

Del resto questo film con Julie Christie e Donald Sutherland presenta più di una sfumatura kitsch ma suggestiva: il ruolo centrale della chiaroveggenza (che però permette al personaggio della Christie di affrontare il lutto per la morte della figlia) o la nana di rosso vestita così inquietante che ciao nano di Twin Peaks, se ti puoi spostare grazie. Insomma, Don’t look now è perfetto se si vuole vedere una Venezia diversa dall’immaginario collettivo; il regista Nicolas Roeg ha realizzato infatti un’opera all’avanguardia, anche perché non voleva cadere nell’effetto “documentario turistico”. Tuttavia l’atmosfera inquietante presente nel film si può percepire anche nella Venezia reale, con quel suo dedalo di vicoli dall’aspetto sinistro, dove ti aspetti che sbuchi una nana di rosso vestita da ogni angolo.

 

TEMPO D’ESTATE

David Lean film Summertime starring Katharine Hepburn and Rosano Brazzi

Anche questo film non rimanda la tipica immagine della Venezia turistica (in effetti è girato in luoghi meno convenzionali), ma si concentra più che altro su quella di città romantica per eccellenza, dove è facile incontrare, oltre alle nane di rosso vestite, anche il “classico” italiano fascinoso ma leggermente scapestrato. Più o meno quello che accade a Katharine Hepburn in Tempo d’estate. Secondo me ogni film con la Hepburn andrebbe visto a priori, ma questo lo ricordo con particolare piacere perché durante la visione ti viene voglia di abbracciarla da quanto è tenerona. Katharine invece deve aver conservato un brutto ricordo delle riprese, dato che contrasse una grave infezione all’occhio a causa della scena in cui cade nel canale (perciò rabbrividisco sempre quando sento di turisti che si tuffano allegramente nella laguna di Venezia, me li immagino riemergere trasformati nel simpatico mostro di The shape of water).

 

DIECI INVERNI

Dieci Inverni (Ten Winters), Valerio Mieli, 2009. Isabella Ragonese as Camilla and Michele Riondino as Silvestro.

Se come me amate le storie alla One day o alla Sliding Doors, Dieci inverni farà al caso vostro. Parlo di quei film in cui due deficienti, pur palesemente fatti l’uno per l’altro, ritardano la loro unione a causa di una serie di paranoie o fortuiti eventi. Mi innervosisco moltissimo durante questo genere di visioni (le serie TV New Girl e Friends infatti sono state un’agonia, in tal senso), ma allo stesso tempo mi crogiolo nella materia romantica che costituisce il film. E poi Dieci inverni racconta il tira e molla tra Silvestro (Michele Riondino) e Camilla (Isabella Ragonese) in una Venezia e in una Mosca nebbiose e malinconiche: mi ha ricordato un po’ Le notti bianche, e certo questo è un bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...